Coronavirus, consentito farsi accompagnare al lavoro in auto o in moto

Sul sito del governo viene aggiornata la sezione FAQ, Palazzo Chigi viene incontro alle istanze di migliaia di persone che chiedevano di poter accompagnare in auto un familiare al lavoro, ritenendo il percorso più protetto dal contagio.

Accompagnati in auto o moto

“Nel caso in cui non si disponga di un mezzo privato, ovvero non si abbia la patente di guida o non si sia autosufficienti, è consentito farsi accompagnare da un parente o una persona incaricata da e verso la propria abitazione, anche tenuto conto dell’esigenza di limitare quanto più possibile l’utilizzo di mezzi pubblici e comunque nel rispetto di quanto previsto per l’utilizzo dei mezzi privati. Nel rispetto di tali condizioni anche lo spostamento dell’accompagnatore è giustificato”.

E le condizioni, lo ricordiamo, sono che in un’auto possono viaggiare più persone solo alla distanza minima di un metro e con mascherina a meno che non siano conviventi. In tal caso nessuna limitazione. Anche andare in moto in due è possibile, ma solo a chi abita sotto lo stesso tetto.

Gli sport: dalla pesca sportiva al surf

Si scende nel dettaglio delle attività motorie individuali per evitare differenti valutazioni in caso dei controlli delle forze dell’ordine incaricate di vigilare con particolare attenzione su chi frequenta parchi, aree verdi, spiagge.

Parchi: ok a yoga e pilates

E allora il governo precisa che, non solo i runner o chi fa passeggiate può frequentare i parchi. E se è ancora proibito stendersi un prato o in spiaggia al sole, è invece consentito “fare attività quali yoga, pilates, ginnastica posturale se svolta individualmente in forma libera sempre nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno due metri nonchè del divieto di assembramento in occasione della preparazione, dell’esecuzione e della conclusione di tali attività oltre che per l’accesso e l’uscita dai luoghi di svolgimento delle attività sportive”.

Sì anche alla pesca sportiva e accesso alle spiagge consentite non solo per chi va in mare a nuotare ma anche per chi fa “surf short board, surf longboard, sup wave, sup race, wakeboard e sci nautico svolte individualmente”.

Passeggiate a cavallo

Restano chiusi i centri cinofili e i centri ippici ma chi possiede un cavallo potrà andarlo a prelevare e passeggiare da solo all’esterno della struttura o alla distanza minima di due metri.

Le visite per chi cerca casa

Riaperte le agenzie immobiliari, si può riprendere a cercare casa. E dunque gli spostamenti per recarsi in un’agenzia o i sopralluoghi negli immobili di interesse sono adesso consentiti ma a condizione che “tutte le visite degli agenti immobiliari con i clienti presso le abitazioni da locare o da acquistare avvengano quando queste sono disabitate.

 

Riadattato dallo staff di 112emergenza.it

Fonte : La Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *